vai al contenuto
Ti trovi in: Vinificazione > La vinificazione in bianco

Vinoarte.it

Arte e Vino



La vinificazione in bianco

Solitamente si utilizzano due tecniche per i vini bianchi:
Nel primo caso si pigia l’uva e si manda subito in pressa, esercitando pressioni crescenti.
Nel secondo caso, l’uva viene introdotta intera nella pressa, come nel caso di molti spumanti.
La vinificazione in bianco mira quindi all’immediata estrazione del mosto dalla parte solida in modo che la fermentazione riguardi solo la parte liquida.
Il mosto estratto sarà successivamente trattato per eliminare sostanze solide e indesiderate, in quanto i vini bianchi sono molto delicati e più soggetti ad alterazioni microbiche e fermentazioni anomale.
Seguirà a questo punto la fermentazione con l’aiuto magari di lieviti selezionati.
Sarà sempre molto utile controllare la temperatura di fermentazione, utilizzando serbatoi predisposti e gruppi frigo.